Buon Natale 2019


Buon Natale!




Questo è il Presepe che Achille ha preparato quest’anno per l’Hospice.

Quando l’ho guardato, incantata dalla sua bellezza, ho provato un momento di commozione: questo è l’undicesimo Presepe che ho il privilegio di ammirare qui.

Sono entrata la prima volta in questo reparto nel luglio del 2009 per incontrare la psicologa e per parlarle del mio progetto “Counseling in Hospice: aiutare chi aiuta”.

Ricordo l’apprensione che provai quando appoggiai la mano sulla maniglia della porta, ricordo il veloce pensiero della mia pavida mente: “Sei pazza! Cosa ti è venuto in mente? Trova una scusa qualsiasi e scappa!” Poi ho aperto la porta e sono rimasta abbagliata dalla luce, dai colori vivaci, dalle piante rigogliose, dai sorrisi caldissimi delle infermiere in uniforme gialla, il colore del sole.


Ho conosciuto persone a dir poco strabilianti, ho assistito a piccoli miracoli di generosità, a gesti tenerissimi, a un tipo di coraggio e di integrità che non pensavo possibile, ho sentito che lì, a dispetto di tutte le mie paure, lì era il mio posto.

Ricordo che il  dirigente, che mi stava superando veloce come una folata di vento in corridoio, mi disse: “Guarda che chi entra qui poi non se ne va più!”. Ricordo lo sbalordimento che provai.
E ricordo anche la scenetta, la prima di una lunga serie, a cui assistei nel salottino in cui attendevo l’arrivo della psicologa: un degente con il trespolo della flebo stava giocando a scacchi con uno dei medici. Vinse gloriosamente.

E poi, a settembre 2009, iniziò la mia avventura lì.

Esattamente un anno dopo, nel settembre 2010 prese l’avvio il secondo progetto: “Fiori di Bach in Hospice”, entrato oramai nel suo decimo anno di attività.

Questo è il mio undicesimo Presepe e, non so perché, mi sembra di gran lunga il più bello!

Grazie a tutti e, davvero, Buon Natale!


Maria Chiara Verderi

Nessun commento:

Posta un commento